Martedì, 15 Settembre 2015 00:00

cosa è il PARCO CULTURALE ECCLESIALE CASTELLI ROMANI

 Con il Parco Culturale Ecclesiale dei Castelli Romani l'Associazione intende sviluppare un percorso turistico qualificato di ampio respiro e prolungato nel tempo, inserito in progetti nazionali e internazionali. E’ un'iniziativa  sostenuta e promossa dalla Conferenza Episcopale Italiana che vede in questa attività un'espressione significativa di azione pastorale.

Logo 18

 

L’obiettivo è quello di attivare un sistema turistico-religioso che valorizzi e diffonda i beni culturali, proponendo “un sistema territoriale che promuova, recuperi e valorizzi, attraverso una strategia coordinata e integrata, il patrimonio liturgico, storico, artistico, architettonico, museale” del territorio dei Castelli Romani.

 

L’idea del “Parco Ecclesiale va letta nella prospettiva della pastorale integrata: non disperdere un patrimonio incredibile di risorse umane, culturali, storiche e di fede rappresentato dalle Cattedrali, dai Santuari, dai Monasteri, dai Musei ecclesiastici, dalle feste patronali” tutte ricche di opere artistiche e archeologiche che i Castelli Romani hanno custodito in secoli di storia.

 

Il progetto prevede la costruzione di una serie di percorsi turistici che siano in grado di presentare alle comunità un’idea nuova di turismo in cui si valorizzi la cultura dell’accoglienza fatta di ricettività e di presenza, attivando gli strumenti propri della pastorale (ascolto, accompagnamento, guida, spazi di incontro, collaborazioni con le associazioni di categoria).

 

VIAGGI-DI-GRUPPO-6Saranno una serie di sinergie in rete per farne un’unica filiera turistica in una nuova idea di “marketing” che non metta al primo posto il profitto ma la persona, la comunità religiosa, i gruppi sociali e familiari assicurando loro il buon esito del loro viaggio con tutti i servizi connessi.   

 

Siamo all'interno del sito della CEI CEI Parchi Ecclesiali.web

 Lusek primo piano

L'intervento di Mons. Don Mario Lusek (Direttore dell'Ufficio Nazionale della CEI per la pastorale del tempo libero, turismo e sport) nel convegno del 19.11.2015 ad Albano. 

Il crescente bisogno di un turismo culturale e di qualità infatti, apre nuovi spazi di azione e nuove declinazioni del "turismo religioso", un fenomeno sempre più studiato e analizzato, dai caratteri assai variegati e differenziati......Tra i nuovi  bisogni del turista post-moderno ci sono infatti quelli di immergersi nella realtà che visita, di assaporarne le tipicità di vita, di fare esperienza di comunità...... (continua qui) 

 


 

Percorsi da visitare 

 

Letto 1540 volte Ultima modifica il Lunedì, 18 Gennaio 2016 22:26
Devi effettuare il login per inviare commenti

CHIEDI INFORMAZIONI

Contatti

Via Livorno 82
00162  Roma

Segreteria
Tel. 340 7089085 - 339 4999385

PROGETTO ACCOGLIENZA SOLIDALE

Il Progetto è nato per occuparsi fattivamente del...

19-01-2016

Totale visite 64243 (8)

origgi

Questo sito utilizza cookie per fornire una migliore esperienza di navigazione. Proseguendo ne autorizzi il loro uso.